aprile 24, 2017

Un po’ di storia

UN PO’ DI STORIA

Il movimento nasce in Irlanda, nel 2011, quando James Whelton, un diciottenne appassionato del linguaggio della programmazione, apre un primo computer club nella sua scuola a Cork. Poco dopo incontra un giovane imprenditore, Bill Liao, interessato al progetto; insieme, nel giugno dello stesso anno, lanciano il primo Coderdojo nella loro città, un evento che riscuote un enorme successo.

La curiosità verso questi strumenti e la partecipazione ai primi laboratori è così grande, che poco tempo dopo viene organizzato un altro dojo a Dublino e in seguito viene fondata l’organizzazione non-profit Coderdojo; da allora sono sorti numerosi club, diffusi  in tutto il mondo.

Nel 2013 è stato redatto uno statuto, Hello World Foundation charter for CoderDojo, nel quale sono stabilite le basi etiche e gli aspetti cardine del movimento; la versione italiana è consultabile sul sito di Coderdojo Italia (link. http://www.coderdojoitalia.org/statuto-dei-coderdojo-della-hello-world-foundation/ )

Oltre allo statuto, è stata creata una guida, denominanta “ECHO” – Ethos, Cultura, Felicità e Risultati  (link http://kata.coderdojo.com/images/c/c8/CoderDojo_ECHO_Italian.pdf ) – , punto di riferimento al quale i diversi club della comunità possono attingere per capire come costruire un ambiente didattico positivo e sicuro, di apprendimento giocoso.